039 2056865 [email protected]

Controllo degli accessi: in che cosa consiste

Sistemi di controllo accessi per uffici e aziende, o per un’abitazione permettono di effettuare una selezione preliminare delle persone debitamente autorizzate a fare ingresso nel luogo, a quali aree può avere accesso e per quanto tempo può permanere.

Il sistema di controllo degli accessi, che può essere di differenti modalità, permette di ottenere, in ogni momento, un’istantanea di tutti gli individui all’interno di un edificio, verificando se alcune autorizzazioni siano state trasgredite o addirittura ignorate.

Dotarsi di un buon sistema di controllo degli accessi equivale a incrementare la sicurezza del luogo e delle persone che vi transitano, verificando la richiesta di ingresso per poi eventualmente concedere l’autorizzazione.

I vantaggi dei sistemi di controllo accessi

I sistemi di controllo accessi, diffusi in maniera capillare negli istituti di pubblica amministrazione, nelle aziende private, nelle industrie, nelle carceri e in molti altri tipi di struttura rappresentano la conditio sine qua non della sicurezza e della legalità in quel determinato luogo.

Un sistema di controllo accessi permette di monitorare in maniera costante il flusso di soggetti in entrata e in uscita da uno stabile o da un luogo aperto, senza che vi sia possibilità che possano introdursi persone non autorizzate, le quali commetterebbero dunque un illecito.

Affidarsi a un sistema di controllo accessi moderno, funzionale e dinamico porta a una serie di vantaggi come il conteggio in tempo reale delle persone che hanno accesso a una struttura (così come quelle che ne fuoriescono), eventuale negazione dell’entrata a persone non autorizzate, essere a conoscenza in qualsiasi istante del grado di contingentamento del luogo e del numero di persone presenti.

Sistemi di controllo accessi per uffici e aziende

Le varie tipologie dei sistemi di controllo accessi

È chiaro che il funzionamento di un sistema di controllo accessi dipende sia dalla professionalità della ditta che si incarica dell’allestimento e della supervisione sia delle caratteristiche intrinseche del luogo in cui il controllo accessi deve essere attuato; è inoltre evidente che una struttura come una banca ha esigenze di controllo differentirispetto che al controllo accessi di una fiera o di una sagra.

Ecco le principali tipologie dei vari sistemi di controllo accessi possibili:

Sistema di controllo accessi manuale.

Questo meccanismo di controllo accessi è probabilmente il più rudimentale e semplice che si possa predisporre in un luogo: attraverso una combinazione chiave-serratura e dei cilindri meccanici, le persone che hanno a disposizione la chiave di accesso possono entrare nella struttura, altrimenti rimangono fuori.

Questa modalità di controllo accessi è la più diffusa nelle abitazioni private, nei garage e in alcune attività commerciali.

Sistema di controllo accessi fisico

Questo sistema di controllo degli accessi è assai diffuso in grosse attività commerciali come i supermercati o in alcune tipologie di uffici.

Il sistema consiste nell’escludere le persone che non riescono a oltrepassare il controllo di sicurezza fisico, opportunamente predisposto.

Il sistema fisico può prevedere la presenza di un varco con dei sensori, di un tornello, di un tornello a triangolo, di una porta girevole o di altre soluzioni simili.

Questo sistema di controllo è in realtà facilmente eludibile dall’esterno in quanto una persona motivata a entrare può semplicemente scavalcare il tornello o bypassare il varco; per tale ragione, questa soluzione deve essere integrata in un approccio di sicurezza più ampio, tramite consulenza di un’azienda specializzatanell’installazione di sistemi di controllo accessi.

Sistema di controllo accessi elettronico

Generalmente, un sistema di controllo degli accessi ottimale per uffici e aziende è presente in modalità elettronica: questo meccanismo prevede che, le persone che esibiscono al varco d’ingresso una tessera digitale, un badge o qualsiasi altro strumento dotato di chip, ricevono il riconoscimento in tempo reale da un sistema integrato, che ne consente o meno l’accesso.

Questo sistema di controllo può essere collegato tramite cablaggio a una stanza hub  che permette anche di tener traccia di tutte le interazioni digitali avvenute all’ingresso, oppure può essere predisposto singolarmente restituendo un’opzione binaria del tipo “ingresso consentito/ingresso non consentito”.

 

Sistema di controllo accessi meccatronico

Negli uffici, nelle industrie e nelle aziende di una certa importanza viene in genere richiesta una sicurezza maggiore,che può essere fornita tramite un sistema combinato di controllo degli accessi sia meccanico che elettronico.

Questo sistema prevede, in genere, un iniziale ingresso consentito dopo esibizione di tessera o badge elettronici e, solo successivamente, di poter accedere al luogo desiderato in maniera meccanica, attraverso una chiave o altro strumento similare.

Indipendentemente dalla natura del sistema di controllo degli accessi e del luogo di installazione, è sempre buona norma affidarsi a delle agenzie professionali ed esperte del settore, in grado di garantire un adeguato e ottimale livello di sicurezza, scongiurando il rischio di intrusioni spiacevoli dall’esterno o di minacce di altro tipo.